Rivestimenti metallici per facciate

Rivestimenti metallici per facciate: le diverse tipologie

I rivestimenti metallici per facciate sono soluzioni per esterni che hanno il compito di garantire agli edifici su cui vengono applicate la migliore coibentazione possibile. Proprio per questo motivo sono dotate di pannelli coibentati, essenziali per assicurare un isolamento termico ottimale.

 

Quali tipi di rivestimenti metallici esistono

Il mercato propone diverse tipologie di rivestimenti metallici per esterni, con materiali e soluzioni differenti in base ai contesti di applicazione e alle esigenze che devono essere soddisfatte. Tra le proposte più importanti vale la pena citare i rivestimenti a doghe, i rivestimenti in doppia aggraffatura e i rivestimenti con lastre grecate scandole.

 

I rivestimenti in doppia aggraffatura

I rivestimenti in doppia aggraffatura sono così denominati perché il loro fissaggio prevede l’uso di graffette. Si tratta di una tecnica che esclude qualsiasi possibilità di infiltrazioni, per un fissaggio nascosto e indiretto.

Per fare durare il materiale più a lungo, si ricorre al processo di coil coating, che consiste in una verniciatura a fuoco e ha il pregio di garantire un livello di resistenza molto elevato. Le graffette che vengono utilizzate possono essere scorrevoli o fisse in base ai requisiti statici.

La doppia aggraffatura consiste nella sovrapposizione di lastre profilate in precedenza, in modo che possa essere assicurata la loro unione. Le lastre sono ripiegate in corrispondenza dei lembi, per poi essere fissate alla sottostruttura con delle graffette – o linguette – che poi sono ancorate per mezzo di viti.

Un rivestimento esterno pannelli metallici di questo tipo si rivela estremamente versatile: in virtù della sua particolare configurazione, infatti, è in grado di adeguarsi con facilità a qualunque forma, incluse le più complesse o elaborate.

 

I rivestimenti con lastre grecate scandole

Un rivestimento metallico con lastre grecate è un’altra delle soluzioni che possono essere prese in considerazione. Le lastre grecate vengono impiegate per le coperture industriali o civili, ma anche per il risanamento di tetti vecchi.

La realizzazione di queste lastre si basa sulla profilatura a freddo di coil in acciaio o in lega di alluminio di spessori differenti. Se si tratta di lastre in acciaio verniciato o zincato, si parla di lamiere zincate.

Quali sono i benefici più significativi offerti da una soluzione di questo tipo? In pratica, la profilatura garantisce alle lamiere una resistenza strutturale di alto livello; ma non è tutto: le lastre hanno caratteristiche estetiche in linea con i requisiti che un rivestimento metallico esposto alla vista del pubblico dovrebbe rispettare. I rivestimenti con lastre grecate sono raccomandati in quelle situazioni per le quali non vi sono esigenze particolari a livello di isolamento termico o di isolamento acustico.

Una soluzione alternativa è rappresentata, poi, dai rivestimenti con le scandole, che possono essere a rombo o di forma rettangolare. Queste si adattano a tanti contesti differenti, sia che si tratti di un immobile classico, sia che si tratti di un edificio di recente costruzione. A livello estetico, infatti, i risultati che si possono ottenere sono sempre eccellenti, ed è per questo che si ha a che fare con superfici che beneficiano di un equilibrio decisamente apprezzabile sul piano visivo.

Sono rivestimenti in metallo in grado di resistere alle intemperie in quanto, sui lati longitudinali e su quelli trasversali, sono presenti le aggraffature. Di conseguenza, anche con il passare degli anni, le lastre mantengono inalterate le proprie peculiarità e, soprattutto, riescono a offrire prestazioni di alto livello.

Le scandole possono essere di vari tipi, non solo per ciò che riguarda la forma, ma anche dal punto di vista delle dimensioni: ecco perché sono perfette per qualsiasi intervento di ristrutturazione o di realizzazione di coperture.

Le scandole a rombo consentono molte tipologie di realizzazione, anche per forme geometriche molto elaborate: l’ideale per chi desidera rimanere ancorato alla tradizione ma al tempo stesso non intende rinunciare alla necessità di rinnovare.

La flessibilità compositiva, invece, è il tratto peculiare delle scandole di forme rettangolare, dato che la loro sagoma permette di intervenire sull’aspetto degli involucri in maniera personalizzata, anche con soluzioni creative, in ogni caso su misura.

 

I vantaggi dei rivestimenti metallici

I vantaggi offerti dai rivestimenti metallici dipendono prima di tutto dai materiali che vengono adoperati per la loro realizzazione. Si tratta di materiali che devono garantire qualità particolari come la longevità e la flessibilità creativa.

Come si può facilmente intuire, tali soluzioni devono essere in grado di assicurare una resistenza il più possibile elevata alle condizioni meteo avverse, alla pioggia e ai raggi UV del sole. Ma non è tutto: i rivestimenti metallici si fanno apprezzare, oltre che per l’affidabilità delle loro prestazioni strutturali, anche per la facilità di manutenzione che li contraddistingue, da cui deriva una notevole riparabilità.

Ecco perché per le facciate si possono impiegare rivestimenti metallici di vario genere, sotto forma di scandole, di reti stirate, di tessuti, di tele o di pannelli. Per quel che riguarda i materiali adoperati, invece, si spazia dallo zinco all’acciaio, passando per il rame e l’alluminio.