Conto termico

Incentivi per l’efficienza energetica e le rinnovabili termiche

Le politiche di incentivazione per il 2013 si completano con il D. M. “Sviluppo economico” del 28 dicembre 2012 che, attraverso un meccanismo di incentivazione semplice ed efficace per il cittadino e la Pubblica Amministrazione, si propone di migliorare progressivamente le prestazioni di energia rinnovabile degli edifici esistenti e di incrementare la produzione di energia termica da fonti rinnovabili.
La principale novità del Conto Termico consiste nel possibile godimento degli incentivi per l’efficienza energetica da parte delle Pubbliche Amministrazioni (escluse dal godimento delle detrazioni fiscali); sono invece rivolti sia ai soggetti pubblici che privati gli incentivi associati alla produzione di energia termica da fonti rinnovabili e/o con impianti ad alta efficienza.
Gli interventi incentivabili si riferiscono all’efficientamento energetico di edifici esistenti, per cui è previsto un contributo fino al 40% della spesa ammissibile sostenuta e a tutti gli interventi di piccole dimensioni relativi ad impianti per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili e sistemi ad alta efficienza, per cui l’ incentivo è calcolato secondo specifici parametri in base alla tecnologia utilizzata:

  • Coefficienti di valorizzazione dell’energia prodotta, come stabilito dalle tabelle riportate in allegato al Decreto.
  • Producibilità presunta di energia termica dell’impianto/sistema installato, in funzione della taglia e zona climatica.
  • Esclusivamente per i generatori di calore alimentati a biomassa, coefficienti premianti in relazione alla sostenibilità ambientale della tecnologia (emissioni di polveri).

L’incentivo rappresenta un contributo alle spese sostenute e sarà erogato dalla GSE S.p.A. (Gestore dei Servizi Energetici) in rate annuali per una durata variabile (fra 2 e 5 anni) in funzione degli interventi realizzati.
I contributi erogati per il singolo edificio/immobile sono da intendersi utilizzabili una sola volta per singolo intervento o, laddove previsto, fino al raggiungimento del massimale individuato dal GSE.

Leggi in dettaglio cosa prevede la normativa a sostegno degli interventi di risparmio energetico e cosa fare per poter usufruire dei contributi erogati:

Conto Termico: Impianti di climatizzazione invernale utilizzanti generatori di calore a condensazione (PDF, 0,05 MB)

Conto Termico: Impianti di climatizzazione invernale dotati di pompe di calore – Collettori solari termici – Scaldacqua a pompa di calore (PDF, 0,08 MB)